BITESP 2022: IL FUTURO DEL TURISMO È ORA!

V edizione per l’appuntamento B2B dedicato al turismo esperienziale e sostenibile,
quest’anno nuovamente in presenza e con una novità: un format ibrido

che prevede sia l’evento in presenza che quello online su piattaforma digitale.
Focus della manifestazione – oltre al già citato e tradizionale turismo

esperienziale e sostenibile, importante occasione di sviluppo e valorizzazione

dei nostri territori italiani -, sarà anche il Metaverso

e la sua applicazione al mondo del turismo

Torna in presenza l’appuntamento a Venezia con oltre 100 buyers internazionali e con enti locali, operatori del turismo e altri protagonisti del turismo incoming del Belpaese: alla sua V edizione, BITESP si conferma un appuntamento molto importante per la promo-commercializzazione del turismo esperienziale, del turismo sostenibile e degli operatori incoming. Un connubio vincente per il settore turistico italiano e un’occasione importante per lo sviluppo dei territori.

La formula, pur introducendo quest’anno un format ibrido che dà la possibilità a chi è impossibilitato a raggiungere Venezia di partecipare agli incontri business, ripropone due giornate (23 e 24 novembre) dedicate agli incontri tra operatori e una terza destinata al fam tour dei buyers provenienti da tutto il mondo; una formula che si mantiene vincente per il raggiungimento dell’obbiettivo stesso della manifestazione, intesa a creare concrete opportunità di business.

Il turismo esperienziale e sostenibile è in continua crescita perché le motivazioni stesse che alimentano la domanda turistica sono cambiate. È l’esperienza turistica oggi, la vera destinazione del turista. Infatti, sono soprattutto le esperienze che si possono vivere in una località a stimolare l’interesse del turista: ad approfondire questo argomento anche quest’anno, a corollario dell’agenda prefissata di appuntamenti tra buyers e sellers, una serie di eventi, incontri, convegni e step formativi con relatori di elevata professionalità che operano nel settore, In particolare, l’Area Esperienziale presenta un programma di iniziative tematiche organizzate dalla società Artès, leader nell’ambito della formazione e della consulenza per il turismo esperienziale e sostenibile che presenterà testimonianze con la partecipazione diretta delle imprese turistiche.

Accanto a questo focus, BITESP guarda al futuro e all’innovazione destinando un ambito della fiera al Metaverso e alle sue possibili occupazioni nel settore del turismo, nell’intento di anticipare i tempi di questa nuova frontiera del marketing e della comunicazione. Sono molteplici, infatti, le possibilità di utilizzo del Metaverso e della realtà virtuale nell’ambito della promozione turistica: presentazioni e promozione di località e destinazioni turistiche, strutture ricettive, esperienze di vacanze, parchi tematici, musei, attività sportive, con esperienze virtuali coinvolgenti. All’interno di Bitesp 2022 sarà realizzata un’area Metaverso con seminari e incontri con esperti del settore che illustreranno agli operatori le strategie per l’utilizzo di questa importante innovazione tecnologica. Sarà allestita una zona operativa attrezzata con visori e supporti multimediali, per consentire la visione di progetti di Metaverso e Realtà Virtuale realizzati dagli operatori turistici. Tra i relatori segnaliamo: Nicoletta Poliotto, Simone Puorto, Manuel Bazzanella di Digital Mosaik, Lorenzo Mari di Olimaint.

Leonardo Surico, direttore della manifestazione

Conclude Leonardo Surico, direttore della manifestazione (in foto): “Anche quest’anno ci apprestiamo a un’edizione di successo: hanno infatti, già confermato la loro presenza i principali operatori internazionali del turismo esperienziale che propongono la destinazione Italia. Molto interessante e assortita anche la presenza di operatori italiani, consorzi ed enti di promozione. In questo caldo luglio, che conferma la ripresa del turismo italiano, stiamo lavorando per organizzare un evento che da un lato favorisca il business e lo sviluppo commerciale degli operatori e dall’altro faccia il punto sull’innovazione e sui vantaggi che potrà portare la nuova tecnologia del Metaverso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.